Partecipazione

  • Home
  • /
  • Partecipazione

DEMOCRAZIA, GOVERNANCE, RAPPRESENTANZA

Incentivare la partecipazione della comunità studentesca alla vita dei nostri atenei. Già attraverso l’utilizzo di una consultazione nazionale studentesca questo autunno migliaia di studenti in tutta Italia hanno preso parola rispetto al funzionamento del diritto allo studio nel nostro Paese. Le studentesse e gli studenti sono parte integrante della comunità accademica, motore delle nostre università e per questo crediamo che non debbano essere esclusi dai processi decisionali, troppo spesso calati dall’alto.

Per incentivare sempre di più l’acquisizione da parte della componente studentesca di un ruolo di rilievo nella componente accademica vogliamo incentivare la partecipazione attraverso referendum studenteschi nazionali che, nelle nostre richieste, devono poter essere indetti da parte del CNSU.

In un’ottica di sempre maggior partecipazioni deve essere garantito il diritto di assemblea di corso di laurea, dipartimento, scuola e ateneo con sospensione della didattica, per poter discutere di problematiche relative al proprio corso o alla propria sede universitaria, confrontarsi sulle trasformazioni del mondo dell’Università, confrontarsi con le rappresentanze studentesche.

La rappresentanza studentesca deve avere maggior potere e soprattutto accesso a tutti i livelli di decisione dell’ateneo; non devono esistere organi che riguardano la didattica o la gestione delle strutture in cui non è presente una componente elettiva degli studenti, e ai rappresentanti degli studenti deve essere dato potere di incidere nelle decisioni dell’ateneo- come il bilancio- e adeguato tempo per confrontarsi con la propria base di riferimento. Laddove presente il consiglio studenti, o eventuali organi facenti funzione, devono avere maggiori poteri, come l’obbligatorietà di parere sulle decisioni più importanti riguardanti gli studenti e la possibilità di presentare interrogazioni al Rettore e alle altre cariche accademiche.