Numero chiuso

  • Home
  • /
  • Numero chiuso

NUMERO CHIUSO

I tagli lineari al sistema universitario ha avuto come effetto una drastica riduzione dell’offerta formativa di molti atenei, che si sono trovati a ridurre la varietà degli insegnamenti che si tenevano nei suoi corsi e a porre una serie di barriere all’accesso dei corsi.

Ormai oltre ai numeri chiusi stabiliti a livello nazionale, più del 60 % dei corsi ha stabilito un numero programmato locale.

Siamo convinti che il numero chiuso o programmato sia ormai insostenibile sia dal punto di vista teorico che pragmatico nelle nostre università. Infatti esso da un lato limita il libero accesso e la libera scelta dei futuri studenti al corso di laurea desiderato ledendo di fatto il diritto allo studio, dall’altro esso non è funzionale allo sviluppo di un Paese che già ha una media di laureati eccessivamente inferiore alla media OCSE (27% tra i 25 e i 34 anni contro il 44% della media OCSE).

Crediamo inoltre che nessun test d’accesso sia in grado di selezionare chi sarà più adatto ad un determinato percorso di studi e che l’accesso ad un corso di studi debba essere svincolato dalle opportunità lavorative che esso fornisce in quanto la futura occupazione non è l’unico obiettivo dell’accesso alla formazione superiore. Per questi motivi proponiamo un ragionamento serio sul superamento del numero chiuso, partendo in primis da maggiori finanziamenti con cui migliorare la didattica, l’edilizia- aule e laboratori- e reclutare nuovi docenti.

A questo link un nostro approfondimento sul numero chiuso del corso di laurea di Medicina e Chirurgia: https://bit.ly/2GpYtQm.