Ambiente

UNIVERSITÀ SOSTENIBILE 

I report scientifici dell’ultimo anno sul cambiamento climatico hanno evidenziato più che mai la necessità di un cambiamento profondo del sistema in cui viviamo, che è stato reclamato da milioni di giovani nelle piazze di tutto il mondo.

Come studentesse e studenti riteniamo che l’Università debba avere un ruolo fondamentale in questo cambiamento: ciò che si insegna e ciò che si ricerca all’interno dei nostri atenei deve essere in grado di realizzare un mondo differente, sostenibile sia dal punto di vista ambientale che sociale, slegato da qualsiasi logica di profitto e sfruttamento.

Per questo motivo rivendichiamo un profondo rifinanziamento della ricerca e una didattica orientata verso un un diverso modello produttivo, un’economia non più lineare ma circolare, lo sviluppo di fonti di energia rinnovabili e accessibili per tutte e tutti.

Vogliamo anche che i luoghi della formazione diventino realmente ecosostenibili, con un impatto limitato sul territorio circostante e che possano arrivare ad influenzare positivamente le città in cui si trovano. Chiediamo che le nostre università si adoperino concretamente per ridurre il consumo di plastica, che le forniture dei servizi di ristorazione facciano uso di prodotti provenienti dal territorio di consumo, che la filiera di smaltimento dei rifiuti sia controllata e basta sul riciclo, e che l’energia utilizzata nelle varie strutture provenga da fonti rinnovabili.

Chiediamo inoltre che vengano aumentati i finanziamenti al trasporto pubblico e sostenibile, e la creazione di un modello di convenzione tra atenei e aziende di trasporto pubblico locale, incluse le ferroviarie, per l’introduzione di tariffe agevolate ai trasporti studenteschi coerenti a livello nazionale, incentivando così l’utilizzo di mezzi di trasporto il meno inquinanti possibile.

Tramite il CNSU vogliamo sollecitare l’apertura di un tavolo di discussione permanente tra MIUR e Ministero dell’Ambiente, in cui venga dato ascolto alla voce degli studenti, e che possa concretizzare tutte le misure che permetteranno alle università italiane di diventare realmente sostenibili,